"Signs. Grafica italiana contemporanea" è il titolo della mostra che fino al 20 dicembre prossimo occuperà gli spazi dell'ex Ansaldo, oggi BASE Milano, in via Bergognone 34, nel cuore del capoluogo lombardo, di cui Spazio81 è sponsor tecnico. Ideata e prodotta da H+ con la collaborazione di Base Milano (che ha offerto all'evento il proprio particolarissimo spazio da poco restituito ai milanesi e diventato nuovo luogo di produzione culturale, sperimentazione e condivisione), la mostra offre un affascinante spaccato sullo stato della grafica e del design della comunicazione italiana. 

mostra3

Per l'evento, la squadra di Spazio81 non solo si è occupata di stampare tutte le opere, più di un centinaio, che compongono il ricchissimo percorso della mostra, in parte su carta matte e in parte su canvas, ma ha anche realizzato i poster, uno per ciascun artista, sulla bellissima Poster Paper, per consentire a chi si innamorerà delle opere esposte, di portarsele a casa e farle sue. Sotto, lavori in corso: nel laboratorio di Spazio81, le opere di "Signs" escono dalle nostre macchine... Un momento sempre emozionante!

mostra sign1

Hanno partecipato alla mostra le figure più conosciute nel campo della grafica, intesa nella più larga accezione del termine, ma anche talenti emergenti, ciascuno con il proprio mondo e la propria storia, diversi tra loro per formazione, età, cultura e linguaggi, ma uniti nell'intento di   "fotografare" e raccontare i risultati e gli sviluppi più recenti del graphic design italiano contemporaneo. Sotto, "Cose che non vedo" di Guido Scarabottolo, che come molti di voi ricorderanno, è anche uno degli autori delle nostre WallPepper®.

mostrasign

A ciascun artista è stato destinato un tavolo che accoglie, oltre agli artefatti finiti, disegni preparatori, maquette e prototipi: un affascinante dietro le quinte creativo. Ma la mostra prevede, oltre all'esposizione delle opere, anche una serie di workshop sul graphic design e un ciclo di incontri con i progettisti. 
"Signs" è visitabile dal martedì alla domenica, dalle 11.00 alle 20.00, con ingresso gratuito.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

popupestate2k19.jpg