Anche per Sara Baxter, storica cliente e amica della squadra di Spazio81, il MIA Photo Fair 2017 è stata un'esperienza quanto mai soddisfacente, sia dal punto di vista del successo che hanno riscosso le sue originalissime opere, che dal punto di vista commerciale, visto che i tanto agognati "bollini rossi", che indicano che un'opera è stata venduta, nel suo stand erano dappertutto!
Del successo delle opere della poliedrica fotografa nata a Wiltshire, in Inghilterra, ma da più di vent'anni milanese di adozione, ci sentiamo quanto mai partecipi, visto che Sara Baxter per esaltare le sue creazioni ha scelto da sempre il Lumaframe®, una esclusiva assoluta Spazio81,  un sistema espositivo originalissimo in cui la stampa fotografica realizzata su splendida carta Matt è montata sotto un particolare plexiglass antigraffio che conferisce una straordinaria tridimensionalità all'opera, ulteriormente impreziosita da una elegante cornice laccata che racchiude il tutto. 

rossa sara baxter
Per il MIA Sara Baxter, in passato manager degli allestimenti di moda & design per il gruppo ART WORKS, da lei fondato, ha reinterpretato una fetta di storia del design italiano anni '7O, usando la fotografia per dare nuova vita ad un oggetto che aveva trovato abbandonato fuori dal suo studio a Milano, cioè un vecchio televisore Mivar.
«Il passaggio dal tubo catodico alla tecnologia digitale ha indotto la gente a disfarsi dei vecchi elettrodomestici una volta tanto amati», spiega l'artista. «Ho usato la mia creatività per restituire a ciascun apparecchio televisivo una sua identità, una sua storia...».
E una storia racconta infatti ogni immagine, grazie ad una frase-chiave, ogni volta diversa,  capace di aprire un universo di possibilità alla nostra immaginazione...

sara baxter Verde

SPAZIO81 pop up