Dal 23 novembre al 30 gennaio 2017 la Galleria Arte35 di Milano ospita "INTIMA"  la prima mostra personale di Francesco Bertola, giovane ma affermato fotografo milanese, che si è rivolto a noi di Spazio81 per stampare e montare i suggestivi scatti che scandiscono il percorso della sua originalissima personale. Le stampe fotografiche, alcune di grandi dimensioni, sono state stampate su carta matte e montate su D-Bond da 2 mm le più piccole e su Kapa la più imponente della serie, che misura ben un metro per un metro e cinquanta.

bertola

Per la prima volta, Bertola, nato a Milano 34 anni fa, presenta un lavoro artistico dove sensualità ed erotismo vengono racchiusi all'interno di una "sezione aurea" in cui dominano l'intimità, il silenzio e l'abbandono ai sensi. La sua peculiare e inconfondibile cifra stilistica affonda le sue radici nello studio dei grandi pittori del passato, in particolare la luce delle opere immortali del Caravaggio e l'aspetto primitivo dei maestri preraffaelliti.

bertola2

Nei suggestivi scatti in mostra la luce svolge un'azione costruttiva sui corpi che emergono da uno sfondo quasi indefinito con un fascio luminoso e vibrante che si riflette sui corpi seducenti delle incantevoli muse di Bertola, donne che incarnano mirabilmente la bellezza della normalità.
«Da dove trai ispirazione per i tuoi scatti?», gli abbiamo chiesto. 
«Dalle persone che incontro nel mio quotidiano, dalla loro estrazione, cultura e genere», ci ha risposto. «Con la mia fotografia voglio raccontare l'umanità. Nel mio immaginario, l'universo è uno scrigno e io sono il rabdomante alla continua ricerca di emozioni pure che si celano dietro alle maschere dietro alle quali tutti noi ci nascondiamo. Solo guardando oltre la maschera possiamo incontrare davvero l'altro, meraviglioso nella sua debolezza, fragilità, sensibilità e intima forza».

bertola1

Riservato ed introverso, Francesco Bertola, che a dispetto della giovane età ha già firmato cover importanti dei più diffusi magazine di moda italiani ed internazionali, si è avvicinato al meraviglioso mondo della fotografia durante l'adolescenza, quando, studente del liceo artistico, cominciò a frequentare lo studio di Franco Capra, bravissimo fotografo milanese, dapprima come curioso e giovane allievo, poi come assistente. 

bertola autoritratto

Bertola imparò a "vedere la luce" proprio grazie al suo maestro: Capra, infatti, che ha lavorato a lungo per il cinema, gli ha insegnato a vederla non nella classica forma accademica, ma a farla sua e ad utilizzarla in maniera più materica. La sua formazione tecnica si è poi raffinata sui più importanti set di moda, dove ha scoperto una vocazione nella vocazione, cioè l'amore per la ritrattistica. Che per un "cacciatore di anime" come lui, è l'autostrada perfetta per un successo annunciato. Col suo obiettivo ha tolto la maschera ad alcuni tra i più famosi divi contemporanei, da Ralph Finnes (sotto) a Juliette Binoche, da Roberto Bolle a Rupert Everett, da Giovanni Gastel (amico e cliente affezionato di Spazio81) a Gabriele Salvatores.

bertola3

La mostra di Bertola si può visitare in via Vigevano 35, a Milano, dal martedì al venerdì dalle 15.30 alle 19.30, mentre la mattina e il sabato è possibile solo su appuntamento. Per maggiori informazioni: www.area35artgallery.com.

SPAZIO81 pop up