Noi di Spazio81 non possiamo che gioire dei successi degli artisti che, mostra dopo mostra, affidano al nostro atelier le loro opere perchè i nostri tecnici ne esaltino al massimo le qualità. Come non ci stancheremo mai di ripetere, il nostro è un lavoro di squadra: l'abilità di Spazio81 sta nella sua capacità di interpretare le necessità del cliente, nel comprenderne l'intento artistico e nell'attenzione estrema a non travisarlo. 
Date queste premesse non dovrebbe sorprendere nessuno la felicità che proviamo nell'annunciare che Roger Corona, grande fotografo e grande amico della squadra di Spazio81, è stato invitato oltreoceano per partecipare a una importante mostra dal sapore cosmopolita! 
Il suo progetto PATTERN GEOMETRICO, presentato con grande successo all'ultima edizione di MIA Photo Fair 2017, è stato infatti selezionato per partecipare alla mostra Internazionale "Unexpected World", ideata e curata da Stefania Carrozzini per una delle più importanti e prestigiose gallerie di New York City, la Onishi Project.

KRISTINE 1
Le opere che Corona esporrà a New York sono state stampate su carta Matte dai nostri tecnici con la raffinata tecnica Fine-Art Giclée, montate su kapaplast da 10 mm e incorniciate con le eleganti cornici in alluminio nero, le nostre Artframe. Oltreoceano, l'artista ha portato anche la splendida monografia PATTERN GEOMETRICO, un'opera suggestiva in 124 pagine, di cui Spazio81 si è occupato di curare il progetto editoriale, l'impaginazione e, naturalmente, la stampa.
PATTERN GEOMETRICO è una raccolta di 88 immagini in bianco e nero realizzate dal fotografo nato a Marsiglia ma fiorentino di adozione, in oltre trent'anni di lavoro e di ricerca sul corpo e sul nudo, una ricerca profonda e costante che caratterizza tutti i progetti di Roger Corona e ne costituisce la cifra stilistica.
Ispirato dai capolavori dei grandi maestri del Rinascimento fiorenti, Roger Corona compone la propria fotografia in chiave scultorea, andando, di volta in volta, a sottolineare i bianchi, i neri e i grigi all'interno di inquadrature a lungo meditate, a lungo pensate, sempre in perfetto equilibrio tra luci e ombre.

START
Il corpo è per questo artista raffinato la somma di tutte le forme geometriche e, così, nei suoi corpi le forme sono suggerite: curve, sfere, quadrate, linee verticali, orizzontali ed oblique...come in un puzzle, creano sorpresa e stimolano la curiosità di conoscere il disegno finale, il "mondo inaspettato" in esso nascosto.
La curatrice Stefania Carrozzini ha selezionato per la mostra "Unexpected World" quattro opere: Kristine1, Stones1, Stones 2 e, infine, Start: le opere saranno esposte negli spazi della Onishi Gallery, fondata nel 2007 a New York City, nell'affascinante distretto artistico di Chelsea, un punto di grande attrattiva e interesse per i collezionisti di tutto il mondo grazie alle sue quattrocento gallerie.
Insieme a Roger Corona esporranno altri sei artisti provenienti da diversi paesi. 
"Unexpected World, organizzata in collaborazione con MyMicroGallery, sarà inaugurata giovedì 22 giugno e resterà aperta e visitabile fino al 1° luglio.

STONES 2

 

popupestate2k19.jpg