L'artista svizzero Beat Kuert colleziona successi, dopo aver presentato "Good Morning Darkness" alla Biennale di Venezia e al MAC qui a Milano (ne abbiamo parlato qui), è annoverato tra le "proposte MIA" 2018. Tra Spazio81 e l'artista è nata un'intesa che ha prodotto un grande successo, lo stand al MIA è composto da una serie di opere realizzate con tecniche miste per rispondere alle esigenze del progetto. Realizzare le stampe e i montaggi di Beat Kuert è stata una sfida a cui Spazio81 non ha potuto resistere e il risultato è ora sotto gli occhi di tutto il pubblico del MIA: all'inaugurazione abbiamo raccolto qualche immagine per mostrarvi il risulato. 

croce beat kuert

Stampa su forex nero 5mm con retro distanziali in Leger 

Il progetto, ci ha spiegato l'artista, prende vita dalla volontà di raccontare la terra svizzera, chiusa dalle montagne intorno che la proteggono e contemporaneamente opprimono chi vive al suo interno. Lascia un fascio di luce e di speranza attraverso la rappresentazione dei fiori, nei quali possiamo notare chiaramente la propensione di Beat Kuert verso il digitale.

Blue Rosebud 50x50

Stampa fotografica su carta opaca matte montata su diasec con cornice a cassetta americana

Gran parte delle opere dell'artista svizzero (in totale circa 17) sono stampe su carta opaca matte montate su diasec con cornice a cassetta americana o retrodistanziali. Noi di Spazio81 siamo particolarmente soddisfatti rispetto questa collaborazione con Beat Kuert nella fase produttiva del suo progetto per l'edizione 2018 del MIA photo art fair, svolto dal 9 al 12 marzo al THE MALL qui nella cornice internazionale della nostra Milano. 

Aerie

pop upCAMBIO ORARIO DEF 1