Per inventare qualcosa di nuovo che prima non esisteva bisogna essere capaci di sognare. Per tradurre i sogni in realtà, bisogna essere grandi realizzatori e soprattutto credere in se stessi. Diego Locatelli, fondatore di Spazio81 qualche anno fa ha creduto fermamente in un sogno che era la sua voglia di grandi immagini, di immagini artistiche che fuggivano dalla prigione della cornice per impadronirsi dell'intera parete...ed è nato WallPepper®, un brand di carte da parati diverse da tutte le altre. Ieri, con l'inaugurazione della mostra "La bellezza nell'aria - Sonata a quattro mani", quel sogno realizzato ha ricevuto quella che potremmo definire una "consacrazione ufficiale": la fotografa Paola Spencer, unendo la sua creatività a quella di un mostro sacro del calibro di Giovanni Gastel, genio della fotografia con l'anima da poeta, ha dato vita infatti, con la collaborazione di WallPepper®, alla prima esperienza di mostra fotografica realizzata su carta da parati (sotto, Giovanni Gastel e Paola Spencer).

mostra sonata1
La mostra, inaugurata ieri alla galleria Still di Milano, e che resterà aperta fino al prossimo 5 maggio, è la commistione del tutto inedita ed entusiasmante di creatività diverse. Sulle pareti dello spazio di via Balilla 36 si consuma infatti un incontro magico e unico: lo spettatore è immerso in un allestimento sorprendente, avvolto dagli scatti realizzati dall'italoamericana Paola Spencer ispirati dalle poesie di Giovanni Gastel, dalla perfezione delle immagini di Spazio81 e dalla carta da parati WallPepper® (sotto, il curatore della mostra, Denis Curti). 

mostra sonata9
Ed è proprio WallPepper® l'elemento che unisce sapientemente immagini e parole, il complemento diventa protagonista e costruisce un racconto fluido e originale, mai affrontato prima d'ora con queste modalità: l'esposizione rinuncia infatti alla tradizionale alternanza di cornici e totem narrativi e conquista l'intero spazio grazie alla carta da parati.

mostra sonata5
Wall
Pepper®
porta infatti ad infrangere i confini dell'opera di Paola Spencer che, interagendo con i versi di Giovanni Gastel, dà vita ad un'esperienza nuova ed emozionante. L'altissima qualità di stampa della carta da parati è quindi arricchita dalla sua stessa matericità: la composizione in fibre tessili, agave e cellulosa, ne fa un supporto "morbido", che aumenta la tridimensionalità delle immagini e la loro importanza.
Il sogno di Diego Locatelli è ormai una solida realtà... Quanti altri artisti seguiranno l'esempio di Giovanni Gastel e Paola Spencer? Grazie a WallPepper® il posto della carta da parati non è più solo il salotto buono. Restate sintonizzati: questo non è che l'inizio!

mostra sonata3

 

 

 

 

 

popupestate2k19.jpg