FINE-ART GICLÈE CLASSIC

La Fine-Art Giclée è una stampa effettuata utilizzando tecniche e metodologie molto sofisticate che producono risultati di qualità e profondità superiori rispetto alla stampa classica. Per chi desidera sperimentare tecniche nuove, la Fine-Art Giclée rappresenta un entusiasmante metodo di espressione creativa che – senza nessuna pretesa di sostituire la stampa tradizionale – si aggiunge ad essa per ampliare la scelta espressiva dell’artista offrendo, come importante vantaggio ulteriore, la possibilità del print on demand.

Le stampe Fine-Art Giclée Classic, che siamo stati i primi a realizzare in Italia, rappresentano il compromesso migliore per la stampa delle immagini e offrono un risultato eccellente in termini di resa cromatica e di matericità tattile.

I supporti che noi di Spazio81 utilizziamo rispondono tutti alle severe normative internazionali sulla stampa Fine-Art Giclée: sono rigorosamente i migliori, selezionati da noi nella ricca offerta delle numerose cartiere che visitiamo personalmente. Abbiamo testato materiali di Tela Canvas di puro cotone, Baritate con neri profondi e superfici con una autentica resa vintage senza nessun effetto “bronzing” o “plasticoso”, e infine delle bellissime carte Photo Rag dalle caratteristiche adatte ad ogni tipo di lavoro. A Spazio81 lavoriamo con Canson (di cui siamo stampatori certificati), Somerset, Tecco, Ilford, Hanemhule…solo per citarne alcune.

Grazie alla nostra enorme esperienza fotografica (ricordiamo con orgoglio che operiamo in questo difficile e variegato settore fin dal lontano 1981!) conosciamo bene le caratteristiche della finitura superficiale delle carte fotografiche (quando ancora si passavano nella smaltatrice al diritto ed al rovescio con temperature differenti in base alla finitura desiderata). Spazio81 non si accontenta di lavorare “come fanno tutti”, perché la nostra mission è la ricerca continua, per offrire l’eccellenza senza compromessi: soprattutto per la creazione dei profili colore e l’uso sofisticato dei Rip di stampa.

Certifichiamo, a seguito di test internazionali fatti eseguire da noi, che le nostre stampe superano ampiamente i rigidi parametri imposti dall’autorevole associazione Fine-Art Trade Guild di Londra, membro del Bristish Standard Institute.

Ecco che le stampe Fine-Art Classic offrono – ad un costo accessibile – l’accesso al mondo della stampa Giclée con tutta la nostra capacità e varietà di produzione personalizzata. La misura massima per questo tipo di stampe è di 152cm; offriamo invece la misura maggiore di 182cm di banda (unici a livello mondiale) con le stampe “Pigmented e True Black Fine-Art Giclée”, che vi invitiamo a scoprire nella relativa sezione.


PIGMENTED TRUE BLACK FINE-ART GICLÉE

Ovvero…la vera stampa a “carboncino” senza compromessi, sia a colori che in bianco e nero. Per comprendere la differenza sostanziale ed il valore aggiunto di queste stampe rispetto al resto del mercato, bisogna necessariamente entrare nel merito della tecnica di stampa. Queste stampe rappresentano al momento lo stato dell’arte e la frontiera della stampa Giclée; fermo restando le caratteristiche dei supporti di stampa, per queste opere noi di Spazio81 siamo riusciti ad integrare in un’unica serie di macchine da stampa sia gli inchiostri pigmentati a colori che il nero a carboncino.

I risultati sono strabilianti e non temono confronti con nessun altro. Due delle nostre attrezzature hanno – oltre alla quadricromia estesa – anche il verde, l’arancio e, soprattutto, cinque gradazioni di vero Nero Carbone, per risultati che vanno, davvero, oltre ogni aspettativa.

Per potervi offrire tutto questo, abbiamo risolto brillantemente una serie complessa di problemi legati alla difficoltà di linearizzazione e creazione del profilo. Siamo intervenuti sul cuore della stampante per stravolgerne le informazioni di default e – grazie ad un Rip di stampa sofisticato – intervenendo singolarmente su ognuno dei dodici singoli inchiostri. Queste stampe offrono – ad un prezzo di poco superiore alle stampe Fine-Art Classic – una risoluzione ed una profondità di stampa uniche, uno spazio colore molto ampio ed un realismo ineguagliabile da qualunque altra tecnica di stampa!

Permetteteci la franchezza: sono in molti in questo settore a citare la stampa a carboncino, ma solo nel nostro laboratorio troverete la reale applicazione e una tale profondità di nero con risultati così entusiasmanti da essere riconosciuti ed apprezzati dai più grandi artisti dello scatto. I maestri dell’arte fotografica, infatti, sono clienti devoti di Spazio81, come scoprirete andando a curiosare nella sezione “News” di questo sito.

Siamo in grado di produrre questo tipo di stampa, unica a livello mondiale, nell’incredibile formato di 182cm per la lunghezza desiderata…nel nostro laboratorio si stampano Opere Certificate sino all’eccezionale misura di 180x290cm! Per offrirvi questa opportunità, abbiamo incaricato una cartiera di tagliare appositamente – ed unicamente – per noi un intero Jambo roll; siamo i soli ad avere stampanti Fine-Art nella misura di 180cm di luce e… beh, lo avrete capito: ne andiamo particolarmente fieri!

Come accennato, queste stampe sono certificate per durata museale, come le Fine-Art Classic, e rispettano ampiamente i severi requisiti internazionali della stampa Fine-Art Giclée. Maggiori indicazioni o un confronto diretto con i nostri tecnici sono possibili in qualunque momento: scriveteci o chiamateci senza esitazione per entrare in questo mondo così entusiasmante per tutti i veri amanti della grande fotografia.


CERTIFICAZIONE MUSEALE

Con il consolidamento della tecnica Fine-Art e il crescente mercato legato alla produzione di questo tipo di stampe, è diventata quanto mai importante la questione della certificazione delle opere prodotte. Purtroppo, in particolare nel nostro Paese, l’intera questione è ancora piuttosto fumosa e a tutt’oggi non sono state ben delineate le modalità da rispettare per produrre vere stampe Fine-Art e, di conseguenza, manca una documentazione ufficiale – che sia uguale per tutti – riguardo alla durata e alla qualità museale delle stampe.

Spazio81 , per tutelare la propria clientela e fare chiarezza in un mercato ancora confuso, ha dunque deciso, come abbiamo già precedentemente spiegato, di diventare membro della Fine-Art Trade Guild di Londra, che da oltre un decennio si pone lo scopo di definire concretamente le basi sostanziali della stampa Fine-Art nel tentativo di uniformare caratteristiche e processi, e generando standard consolidati ed estremamente concreti: «Gli standard della “Guild” richiedono che la carta abbia un peso minimo di 250gr, con un livello di acidità tra Ph7 e Ph10 per minimizzare lo scolorimento. I colori dovrebbero essere resistenti all’azione della luce e totalizzare un punteggio di 6 o superiore su Blue Wool Scale o sua equivalente… ».
Il nostro laboratorio si impegna più volte l’anno a far eseguire test di durata sulle proprie stampe Fine-Art Giclée presso laboratori indipendente accreditati UKAS (United Kingdom Accreditation Service) allo scopo di valutare, per ogni singolo materiale Fine-Art da noi impiegato, l’effettiva durata delle stampe e la resistenza all’azione prolungata della luce in condizioni controllate.

Bisogna anzitutto sottolineare che la produzione delle certificazioni non dovrebbe assolutamente essere relegata ad abili manovre di marketing né tantomeno ridursi a business spicciolo volto ad aumentare le vendite o la credibilità di un’azienda; bensì dovrebbe tener conto, in primis, dei diritti degli artisti che decidono di completare il proprio percorso creativo stampando le proprie opere con tecnica Fine-Art Giclée e, in seconda istanza, degli obblighi che gli artisti hanno nei confronti delle istituzioni e dei collezionisti che acquistano le loro stampe.

Una certificazione di qualità Museale dovrebbe limitarsi, in modo imparziale e veritiero e possibilmente in seguito a ben specifici test con riscontro ISO, a testimoniare la corrispondenza totale di una stampa ai requisiti base di durata e permanenza nel tempo dati, da una ben precisa e completa sinergia tra i supporti cartacei di altissima qualità impiegati nel processo produttivo, gli inchiostri – che devono essere idonei per caratteristiche alla realizzazione di stampe Giclée – e le attrezzature professionali di stampa che vengono usate per realizzare opere Fine-Art.

Ciascuna delle variabili che intercorrono alla realizzazione delle stampe riveste la medesima importanza e tutte sono imprescindibili le une dalle altre: fate attenzione perché non è sufficiente certificare un materiale o una stampante per poter, con assoluta professionalità, certificare che si tratti di Fine-Art. Allo stesso modo, non si può assolutamente affermare che esistano solamente alcuni prodotti che rientrano di diritto nella categoria Fine-Art in quanto rispondenti alle caratteristiche proprie della stampa Giclée, sarebbe sbagliato e controproducente. A tutt’oggi esistono diverse società che producono ottimi supporti e macchine da stampa eccezionali che sono perfetti per la realizzazione di stampe e di riproduzioni artistiche e che soprattutto godono di tutti i requisiti indispensabili per garantire la longevità del prodotto finito.

Per questo motivo non si può sostenere la falsa tesi – come invece spesso avviene – che la stampa d’arte di qualità sia ottenibile solo se utilizza “questo o quel prodotto” e poi produrre una certificazione di parte, etichette personali, bollini (ecc.), a mero sostegno della propria manovra commerciale. Oltre a ciò, nessuna certificazione dovrebbe allettare l’artista con promesse di maggiore visibilità o di incremento di entrate e quant’altro: una certificazione, come detto dalla parola stessa, ha il solo scopo di certificare qualcosa di specifico – in questo caso la durata museale delle stampe – e non certo fare da presunto passepartout per un riconoscimento nel mondo dell’arte.

Riteniamo fondamentale, in qualità di professionisti e nel tentativo di fornire informazioni complete, rimarcare che – proprio come avveniva per la stampa tradizionale – anche la stampa Fine-Art Giclée dipende non esclusivamente dalle macchine o dai materiali, bensì dal “fattore umano” coinvolto nel processo di produzione: è la visione dell’artista a creare l’opera d’arte e la stretta sinergia con la professionalità, la competenza e la passione dello stampatore a dar vita, su carta, all’opera perfetta.

Inoltre, nel concetto di certificazione non dovrebbe assolutamente rientrare qualsivoglia disquisizione sull’originalità delle opere prodotte. Elementi quali la tiratura, l’edizione e quant’altro, prescindono la certificazione: rientrano di fatto nella libera scelta dell’artista e si concretizzano indipendentemente dal rilascio del Certificato Museale. Un artista decide da sé in che tiratura stampare, come numerare le proprie stampe, dove firmare i progetti, come veicolarli, come/dove venderli e a chi. Un artista decide liberamente anche dove stampare i propri lavori, di chi fidarsi e sulla base delle credenziali offerte.

Scarica qui la nostra brochure Fine-Art Giclée completa in PDF!